Italia - Repubblica - Socializzazione

.

Manifestazione pro Palestina

 

MNP    
Ufficio Politico - Roma   

 


Roma, 12 gennaio 2008


Si Ŕ svolta questo pomeriggio a Roma in piazza Nostra Signora di Guadalupe a Monte Mario, l'annunciata manifestazione pro Gaza organizzata dal Movimento Nazional Popolare e dall'Associazione Culturale Marco Furio Camillo. Alla manifestazione nei giorni scorsi aveva aderito anche l'ANCIS, l'Associazione Nazionale Combattenti della Guerra di Spagna.
La manifestazione ha avuto un carattere trasversale e a sostegno della causa palestinese sono intervenuti anche personalitÓ non totalmente riconducibili all'area nazional popolare ma in ogni caso ostili al sionismo e alla sua politica genocida.
Tra gli intervenuti Riccardo Marchese, Presidente del Circolo Marco Furio Camillo, il prof. Nicola Cospito, dell'Ufficio Politico del MNP, Guglielmo Lolli Ghetti, Giorgio Vitali, Dante Fiammeri, il prof. Antonio Caracciolo dell'UniversitÓ La Sapienza di Roma, il prof. Roberto Mancini, l'avv. Juan Carlos Gentile dell'ANCIS sezione romana.
Intervallati dalla lettura di alcune poesie di autori palestinesi, tutti gli oratori hanno rimarcato l'orrendo massacro in atto nella striscia di Gaza, massacro portato a termine con la complice indifferenza dei governi occidentali e la disinformazione della stampa filo-sionista. Gli intervenuti, oltre a manifestare la solidarietÓ incondizionata alla popolazione di Gaza, prima messa alla fame e alla sete con l'embargo ed infine decimata a suon di bombe al fosforo lanciate dall'esercito israeliano, hanno rilevato come la politica genocida della troika "Barak ľ Olmert ľ Livni" sia condannata alla sconfitta, sia perchŔ Israele Ŕ sempre pi¨ circondato dall'odio crescente che ha seminato tra le popolazioni arabe, sia perchŔ, nonostante l'immobilismo dell'ONU, lo Stato ebraico Ŕ isolato dall'opinione pubblica internazionale, sgomenta della ferocia "biblica" e quasi rituale che caratterizza il massacro con la morte di centinaia di bambini palestinesi fatti a pezzi dalle bombe e sepolti sotto le macerie delle proprie abitazioni. Gli oratori hanno sottolineato come Hamas costituisca il legittimo governo eletto dal popolo palestinese ed hanno osservato come la comunitÓ internazionale nelle sue istituzioni debba rompere gli indugi e costringere i "ladroni" di Tel Aviv a restituire ai palestinesi i territori rubati in questi anni. Solo questa Ŕ e sarÓ infatti la via della pace perchŔ non pu˛ esserci pace senza giustizia.
Il MNP ha poi deciso di aderire alla marcia per la Palestina in programma a Roma sabato 17 gennaio. ╚ necessario infatti superare le inutili barriere ideologiche e partecipare compatti al nuovo fronte trasversale che lentamente si sta sviluppando nel paese contro lo stragismo sionista.


MNP
Ufficio Politico - Roma

 

altre foto della manifestazione:      http://nazionalpopolari.spaces.live.com/